Seleziona una pagina

Librando
seconda stagione – 2014/2015
Tribeca Lounge Cafè – Via Trieste 90 – Ravenna

sabato 14 marzo – Ore 18
Come si esce dal noir
Come un giallo diventa un libro di letteratura

Dialogano Franco Calandrini, scrittore e Nevio Galeati, scrittore e direttore artistico di GialloLunaNeroNotte

In attesa di conoscere quali saranno gli autori partecipanti e quale il programma della 13ª edizione di fine settembre, il festival GialloLuna NeroNotte di Ravenna ha in serbo per tutti gli appassionati della letteratura gialla, thriller e noir alcune anteprime a Librando Si inizia con questa conversazione tra Nevio Galeati e Franco Calandrini.

Franco Calandrini nato negli anni del grande boom economico, produttore per ST/ART Cinema (www.startcinema.it) di documentari, corti e videoclip fino alla fine degli anni novanta, ha in seguito fondato due festival di cinema: Corto Imola Film Festival e Ravenna Nightmare Film Fest. Nel 2005, non si sa per quale motivo, inizia a scrivere racconti.
Il racconto “Non so fare niente” vince il primo premio del concorso Prosapoetica indetto dall’editore Fara nel 2005; la trilogia di racconti “Donne al limite”, il breve racconto “Il sesto capodanno” e la serie di racconti chiamata “Sovrapposizioni” vincono il concorso del 2007 indetto del portale letterario In-Edita; “Non serve nessun talento” e “La notte di San Lorenzo”, inclusi negli e-book di febbraio/marzo 2008 vengono selezionati tra “I Magnifici 7” nel portale letterario Babylon Cafè. La raccolta completa dei racconti, intitolata “Io non so fare niente”, pubblicata da Giovane Holden Edizioni, è stata tra i finalisti del premio letterario “Vladimir Nabokov” e ha ottenuto una menzione speciale alla XX edizione del concorso nazionale letterario “García Lorca”. “È colpa di chi muore”, edito da Il Maestrale, è il suo primo romanzo. Con “Corpi estratti dalle macerie”, edito da Quarup Editrice, tenta un coraggioso esperimento di narrazione che si richiama esplicitamente all’indimenticabile lezione di Bernard-Marie Koltès.

Nevio Galeati
Ravennate, classe 1952, ha pubblicato a partire dal 1983 alcuni racconti gialli a puntate sia su “L’Unità” sia su “Il Resto del Carlino”. Nel 1996 ha dato alle stampe la raccolta “Il contrabbandiere duro come un sasso” (Ed. Cooperativa Libraria e d’Informazione); nel 1999, il romanzo “Telefonate e birra, d’autunno” (I Fiori Blu); nel 2001 la raccolta di racconti “Otto alla rovescia” (Allori Edizioni). Nel 2004 il suo racconto “Adriatica” è stato pubblicato nella raccolta “Oltre la nebbia”, curata da Eraldo Baldini (Foschi Editore); mentre nel 2005 un altro racconto, “Antenati”, è uscito su “Delitti di Carta”, rivista storica di letteratura gialla curata da Renzo Cremante e Loriano Macchiavelli. Giornalista dal 1979, lavora al “Resto del Carlino” di Ravenna. Appassionato di fumetti, è stato direttore responsabile del mensile “Orient Express” di Luigi Bernardi; ha pubblicato saggi e curato l’allestimento di diverse mostre a tema. È presidente dell’associazione culturale Pagine, che organizza a Ravenna il festival di letteratura di genere “Gialloluna Neronotte”.

Info: 0544 423387
Ingresso libero


ultime news


tutte le news