Seleziona una pagina

Orchestra “Città di Ravenna” presenta
Concerti di Pasqua 2012
31 marzo, 3, 14, 21, 24 aprile in vari luoghi sacri di Ravenna

 

Si rinnova l’appuntamento con l’ormai tradizionale rassegna Concerti di Pasqua che da quest’anno è interamente realizzata per conto della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, sponsor ufficiale dell’iniziativa.

 

Anche quest’anno i concerti si terranno presso i luoghi sacri della città tra cui figurano alcuni gioielli dell’arte bizantina patrimonio mondiale dell’umanità come la Basilica di San Vitale e la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo.

 

Come da abitudine la programmazione si presenta quanto mai varia e articolata in cui figurano solisti, gruppi da camera, cori e big band, con una certa attenzione per il repertorio di culture lontane e diverse dalla nostra a cui possiamo avvicinarci attraverso il linguaggio universale della musica. Dopo la Misa Criolla dell’anno scorso, che ci ha fatto conoscere la bellezza della musica sacra argentina, quest’anno sarà la cultura afro americana ad essere celebrata con l’esecuzione dei Concerti Sacri di Duke Ellington di sabato 31 marzo presso la Basilica di San Vitale.

 

Martedì 3 aprile, sempre presso la Basilica di San Vitale, sarà la volta di un altro appuntamento dedicato alle altre culture in cui si esibirà il Quartetto K in un viaggio musicale attraverso la penisola balcanica, crogiolo di popoli, etnie, lingue e religioni dalla storia burrascosa che ci ha tramandato un repertorio musicale di grande fascino a cui si sono ispirati da sempre i più grandi compositori. L’appuntamento sarà arricchito dagli interventi poetici dello scrittore Tahar Lamri.

 

Sarà un altro monumento patrimonio dell’umanità, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, ad accogliere l’insolito concerto di sabato 14 aprile in cui si esibiranno due virtuosi della tastiera, Claudio Cozzani al pianoforte e Gianluca Campi, vincitore del trofeo mondiale in Portogallo, alla fisarmonica. Il programma prenderà il via da alcune composizioni sacre come la trascrizione per pianoforte di Ferruccio Busoni del celebre Io t’invoco o mio Signore di J.S.Bach per arrivare a brani di P. de Sarasate, M. De Falla e F.Kreisler.

 

Sarà un altro singolare duo formato da bandoneon e chitarra a esibirsi sabato 21 aprile in un concerto intitolato Spiritualità e Passione presso la Chiesa di Sant’Eufemia in via Barbiani. Il programma renderà omaggio alle opere di alcuni compositori argentini e prenderà il via da due composizioni di A. Barrios Mangorè Una limosna por el amor de Dios e La Catedral. Si tratta di uno spettacolo che, grazie all’unione dell’intensità espressiva del bandonèon di Fabio Furia e ai virtuosismi della chitarra di Simone Onnis, racconterà un repertorio ormai noto in tutto il mondo, riconosciuto dall’Unesco patrimonio culturale intangibile dell’umanità. Grazie alla collaborazione con RavennAntica prima del concerto sarà offerta a tutti i partecipanti una visita guidata alla Domus dei Tappeti di Pietra.

 

La rassegna si concluderà martedì 24 aprile presso la chiesa di San Giovanni Battista con un concerto a cura del giovane pianista locale Denis Zardi. La scelta del luogo è in linea con il tema della serata interamente dedicata all’acqua e sarà possibile ascoltare S. Francesco da Paola che cammina sulle acque di F.Listz oltre ad Ondine di Ravel e ad altri capolavori di C.Debussy nel 150mo anniversario di nascita. Il concerto sarà introdotto da alcuni interventi poetici di Franco Costantini.

 

Ad eccezione del primo concerto, che è a ingresso libero, tutti gli appuntamenti prevedono un biglietto d’ingresso di 5 euro.

 

La direzione artistica è a cura di Matteo Salerno.


ultime news


tutte le news