Seleziona una pagina

Asd Triathlon Team Ravenna
con il Patrocinio del Comune di Ravenna
presenta

La vita ti pone ostacoli. I limiti li poni tu
Il fattore mentale negli sport di endurance

Incontro con Pietro Trabucchi
(Università di Verona)

martedì 5 marzo 2019
ore 20.30

Mama’s Club – Ravenna

Come si allena la resilienza? Come si diventa più motivati? Come si lavora sulle connessioni tra mente e corpo? Come gestire meglio lo stress? È a queste e ad altre domande che in questo incontro risponderà Pietro Trabucchi, psicologo che si occupa da sempre di prestazione sportiva, in particolare di discipline di resistenza. Trabucchi è stato psicologo della squadra olimpica italiana di sci di fondo alle Olimpiadi di Torino 2006 e per molti anni psicologo delle squadre nazionali di Triathlon. Ora – con grande soddisfazione – si dedica alle squadre nazionali di Ultramaratona e alla squadra olimpica di canottaggio, oltre che di numerosi atleti di sport di endurance. La serata sarà aperta da Roberto Giovanni Fagnani, assessore allo Sport del Comune di Ravenna

Il termine “resilienza” in origine proveniva dalla metallurgia: indicava la capacità di un metallo di resistere alle forze che vi vengono applicate. Per un metallo la resilienza rappresenta il contrario della fragilità. Così anche in campo psicologico: la persona resiliente è l’opposto di una facilmente vulnerabile. Etimologicamente “resilienza” viene fatta derivare dal latino “resalio”, iterativo di “salio”. Qualcuno propone un collegamento suggestivo tra il significato originario di “resalio”, che connotava anche il gesto di risalire sull’imbarcazione capovolta dalla forza del mare, e l’attuale utilizzo in campo psicologico: entrambi i termini indicano l’atteggiamento di andare avanti senza arrendersi, nonostante le difficoltà.
«La mia personale definizione del termine – spiega Trabucchi – è la seguente: la resilienza psicologica è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi sfidanti, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà e gli altri eventi negativi che si incontreranno sul cammino. Il verbo “persistere” indica l’idea di una motivazione che rimane salda».
Di fatto l’individuo resiliente presenta una serie di caratteristiche psicologiche inconfondibili: è un ottimista e tende a “leggere” gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; ritiene di possedere un ampio margine di controllo sulla propria vita e sull’ambiente che lo circonda; è fortemente motivato a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato; tende a vedere i cambiamenti come una sfida e come un’opportunità, piuttosto che come una minaccia; di fronte a sconfitte e frustrazioni è capace di non perdere comunque la speranza.

PIETRO TRABUCCHI
Autore di diversi libri, è Professore incaricato presso l’Università di Verona, e collabora con il Centro di ricerca in Bioingegneria e Scienze motorie di Rovereto (oggi Cerism) e con l’Istituto di Scienze dello Sport di Roma. Si è occupato di formazione in varie aziende sul tema della motivazione e della gestione dello stress. Ha una doppia formazione universitaria, a dispetto del passato di studente riottoso nella scuola dell’obbligo: una laurea in psicologia e un’altra a indirizzo sociologico. L’influenza sociologica si rivela nell’importanza che attribuisce all’ambiente, ai fattori culturali e all’esercizio nel determinare la struttura mentale.
Iniziata la pratica delle arti marziali da bambino, in seguito diventato appassionato praticante di discipline di endurance e di alpinismo. Ha scalato l’Everest dal versante nord in occasione della spedizione “Everest Vitesse” (2005) e ha diverse spedizioni extraeuropee al suo attivo (Elbrus, Kilimanjiaro, Aconcagua, Everest, McKinley). Nel 2016 ha organizzato la spedizione scientifica “Alaska Stress Challenge” che scalato il Denali, cima più alta del Nord America.
Ha corso e terminato quattro volte sia il Tor des Geants che la PTL; e Yukon Artic e “Rock and Ice Ultra” nell’Artico canadese. Corre quando riesce e ama sia la teoria che la pratica dell’allenamento. Vive in Valle d’Aosta.

La serata è a ingresso gratuito fino alla capienza della sala
È gradita la prenotazione
Il Mama’s Club è in via San Mama 75 a Ravenna

INFO:
info@triathlonravenna.it


ultime news


tutte le news