Seleziona una pagina

Tim Presley’s White Fence

Domenica 11 agosto 2019 – UNICA DATA ITALIANA
Bagno Hana-Bi
Viale della Pace 452g – Marina di Ravenna (Ra)

inizio ore 21.30
Ingresso libero

Dopo le collaborazioni con Ty Segall, Tim Presley torna col suo progetto solista White Fence e un nuovo album, “I Have To Feed Larry’s Hawk”, uscito per Drag City Records. Tim «muta il suo velo multicolore per un sentito quanto enigmatico ciclo di canzoni sul perdere la cosa che ti uccide che ami per raggiungere la cosa che ti fa amare quello che ami».

Una nuova mattinata brilla attraverso la foschia fuori dalla finestra – una mattina eterna, un momento di vita che si verifica sempre, se si prende il tempo di notarlo. Tim Presley’s White Fence, informato dalle estreme polarità del punk rock e della psichedelia, produce canzoni come nessun altro. A due anni di distanza dal suo debutto solista, il senso che qualcosa abbia messo radici e che qualcuno se ne sia andato, in qualche modo vivo, è pesante nell’aria. Con “I Have to Feed Larry’s Hawk”, Tim Presley incontra White Fence, e insieme vanno avanti.

«Ho iniziato a scrivere canzoni per questo album in una piccola città rurale del Regno Unito chiamata Staveley. Stavo lì con Cate Le Bon durante l’inverno. Mentre lei andava a scuola per imparare a costruire e progettare mobili in legno, ho iniziato a scrivere sul suo pianoforte. Staveley si trova nel Lake District (Inghilterra del Nord) e ovunque si guardi sono i paesaggi britannici più belli e sereni. I tuoi occhi si placano.

Sono tornato a San Francisco per registrare, ma prima ho fatto un fervente sogno in cui Johnny Thunders mi chiedeva di essere onesto e semplice con questo album, e perché ai delfini non sono state date le braccia. Ho prenotato un periodo in studio con un compagno di grande talento di nome Jeremy Harris e abbiamo lavorato insieme in questo studio nel distretto Dogpatch di San Francisco (di proprietà e gestito da Paul della band inglese The Bees). Poiché posso suonare il pianoforte solo come un bambino di 5 anni, Jeremy è stato in grado di imparare le canzoni al pianoforte e alle tastiere, e di rifinire le varie parti, compresa la maggior parte della batteria, e anche di registrare/masterizzare l’intero album. Sempre sull’album, ci sono anche Dylan Hadley, che suona la batteria su due canzoni: “Until You Walk” e “Forever Chained”, e H. Hawkline, che aggiunge chitarra e voce su “Phone”». Tim Presley, 2018.

Bronson Produzioni – Info: 333 2097141
www.bronsonproduzioni.com

 

 

 

 

 

 

 

Tim Presley (ph. Cara Robbins)


ultime news


tutte le news